The Tempest

categorie: 

Tratto dall'opera omonima di William Shakespeare, the tempest ne è una interessante trasposizione cinematografica di Julie Taymon. Il film ha chiuso fuori concorso il festival di Venezia del 2010 e la colonna sonora è curata dal premio oscar Elliot Goldenthal.


Credo sia inutile spendere tempo nel raccontare qualche stralcio della storia, per questo basta andare su wikipedia e leggersi la trama dell’opera di Shakespeare. 


Particolarità di questa versione è la figura di Prospero che diventa Prospera, interpretata da Helen Mirren. Girato su un isola meravigliosa, dove i vari aspetti della natura, mare, rocce, scogliera e bosco, fungono da scenario, il film si presenta con una narrazione leggera e poco introspettiva dei personaggi.


Tutti i personaggi sono ben delineati anche se non approfonditi, l’atmosfera è fantastica, come ciò che visivamente viene regalato allo spettatore.

Forse il film a tratti può risultare un po’ lento ed inconsistente.


Il personaggio che più spicca tra tutti è lo spirito Ariel, ed è chiaro fin dall’inizio il legame che lo unisce a Prospera, non parlo solo quello di dipendenza o di ‘reclusione’, ma anche della voglia di libertà che entrambi hanno. 


Interessanti e particolari i costumi di  Sandy Powell, molto bella la fotografia, bravi gli attori.

 The tempest mantiene il taglio teatrale originale dell’opera, ma chi ha già visto altri lavori della Taymon sa quanto la componente visiva è interessante e importante nei suoi film. 

 

field_vote: 
6

Facebook Comments Box