Gabriel - La furia degli Angeli

categorie: 

E' un film passato molto in sordina in Italia. Un film visivamente ben realizzato. Ha un ottima fotografia dai toni molto dark che ricordano il film "il Corvo" o il telefilm "Supernautal".

La storia si svolge sullo scenario di una città molto scura e cupa, come a simboleggiare il male che ivi è presente.
Gli Arcangeli, uno alla volta, scendono nel mondo per riportare la luce e sconfiggere Satana.

La domanda che mi son posta è stata: perchè uno alla volta e non tutti insieme come esercito divino? A maggior ragione che la controparte è formata da più 'cattivi'.

Lo stare in questo mondo oscuro e corrotto non fa altro che indebolire gli Arcangeli che lentamente, e dopo ogni utilizzo, consumano i loro poteri e sono sempre più lontani dalla Luce Divina.

Gabriel è l'ultimo degli Arcangeli ad essere inviato dopo il fallimento dei suoi predecessori.

La storia è un pò labile in alcuni punti, ci sono dei dialoghi lunghi ma c'è anche molta azione.

Molte scene ricordano il film "il Corvo", in particolar modo qualche scena di lotta con le pistole oppure la disintossicazione di una drogata oppure proprio la scena finale che si svolge sul tetto.

C'è una discreta azione nel film, alcune scene sono veramente belle, come quella al buio che si 'illumina' solo quando ci sono gli spari. Oppure quella sotto la pioggia dove ad ogni lampo diventano più evidenti le gocce che cadono.

In conclusione, il film non è male, la fotografia è ottima e anche la regia, è bello il montaggio, forse la storia non troppo originale.

 

field_vote: 
6

Facebook Comments Box